Cosa è il Rankbrain di Google?

Cosa è il Rankbrain di Google? Questo termine, da poco tempo viene abbinato ad una specifica caratteristica del motore di ricerca Google e non è molto conosciuto al di fuori della cerchia degli addetti ai lavori. Possiamo leggere ad esempio ciò che Danny Sullivan ci aveva preannunciato a fine Ottobre sul Forum Internazionale di Search Engine Land.

Cosa è il rankbrain di google
Image courtesy of Search Engine Land

Andando verso una precisa direzione, da tempo intrapresa, Google sta cercando in tutti i modi di interpretare sempre meglio, l’intento di ricerca di chi lo interroga.

Per fare ciò, si sta dotando di algoritmi sempre più sofisticati, facendo uso di quella che conosciamo come intelligenza artificiale.

Anche se questo termine è abbastanza prematuro, in quanto con (AI), si indica la capacità di un computer di autoapprendere e di prendere quasi decisioni autonome, però ci dice in poche parole che esiste l’algoritmo capace di interpretare e capire l’esigenza di chi effettua la query.

Quindi come funziona il Rankbrain di Google?

All’atto di una ricerca da parte di un utente, Google cerca di capire quale sia il suo reale bisogno e quindi facciamo un’esempio pratico. Se io cerco “cellulari Iphone caratteristiche“, evidentemente mi interessa conoscere quali sono nel dettaglio le caratteristiche di quel tipo di smartphone, mentre se io cercassi “cellulari iphone acquisto online” probabilmente la mia intenzione sarebbe quella di acquistarne uno in breve tempo.

In base a questo, Google mi restituirà risultati diversi, il primo dandomi dettagli sui vari modelli di Iphone, privilegiando descrizioni, dettagli ecc, nel secondo invece, con tutta probabilità, mi indirizzerà verso siti che li vendono, affinchè io possa rapidamente acquistarne uno.

Un insieme di più algoritmi che lavorano insieme

Quello che accade è che di certo RankBrain appare essere solo come una parte, pur innovativa, di algoritmo deputato al discernimento di questo genere di differenti ricerche, probabilmente l’algoritmo principale che lo contiene è sempre il più conosciuto Hummingbird.

Google analizza le pagine web usando centinaia di segnali diversi, per stabilirne l’attinenza e l’esaustività dei loro contenuti e quindi premiarle, facendole apparire prima di altre, posizionandole nelle prime posizioni, oppure relegarle nelle posizioni di rincalzo, avendo stabilito che non sono di alcuna o scarsa utilità per l’utente.

Chiamami a questo numero: 3385300652 per espormi il tuo problema.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.